Migliore arginina economica: guida all’acquisto

I prodotti utili a migliorare la salute ed il benessere sono sempre di grande interesse. E’ per questo che il mercato degli integratori non conosce crisi, anzi. I prodotti sono sempre più numerosi. Anche le formulazioni sono numerose. Se guardiamo agli ultimi dati disponibili, tra i 32 milioni di Italiani che fanno uso di integratori, la maggior parte appartiene alla fascia di età fra i 35 ed i 64 anni. Si tratta di una fascia di popolazione in età attiva, che verosimilmente ha più capacità di spesa rispetto ad altre fasce. Ma è anche vero che i prezzi di questi prodotti sono diversissimi tra loro, talora esorbitanti. Orientarsi è difficile. Uno degli integratori più conosciuti è l’arginina. Perciò cerchiamo di capire come valutare un acquisto di arginina economica.

Arginina economica: gli integratori

Gli integratori sono un insieme complesso di sostanze: sali minerali, fibre, vitamine, aminoacidi. Sono presenti nei cibi e se seguiamo una dieta corretta e siamo in buone condizioni fisiche di solito non abbiamo necessità di integratori. Ci diventano utili se ci troviamo in condizioni fisiche particolari, oppure se la nostra alimentazione è poco bilanciata. Sul mercato, gli integratori si trovano in polvere, pastiglie, gel e liquidi, ed anche l’arginina si presenta sotto varie modalità. Ma come trovare una arginina economica?

Arginina economica: solo il prezzo?

Gli integratori di arginina variano nei dosaggi: ci può essere solo arginina, in dosaggi molto diversi tra un prodotto e l’altro. Variano anche in base alla composizione: ci può essere arginina con vitamine, con sali minerali, con altri aminoacidi. Ed anche i prezzi sono diversi: da pochi euro a diverse decine. Istintivamente, si sarebbe portati in due direzioni opposte. Una è quella di scegliere il prezzo minore, talora anche meno di dieci euro. Un’altra è ricordare due famosi adagi: “chi più spende meno spende” e “le confezioni grandi convengono sempre”. In realtà, per questo integratore le cose sono diverse e le variabili da considerare sono molte. Vediamo insieme il perché.

Cos’è l’arginina

L’arginina è un aminoacido, una sostanza che partecipa alla formazione delle proteine. Le proteine sono fondamentali per il corpo umano: si trovano nei muscoli, ma anche in molti altri tessuti. L’arginina ha una funzione di dilatare i vasi sanguigni. Facilitando la circolazione del sangue, migliora il trasporto delle sostanze nutrienti a tutti gli organi del corpo e facilita l’eliminazione delle sostanze nocive che il corpo deve eliminare. Per queste sue caratteristiche, è utile per gli atleti che devono potenziare la muscolatura, ma anche per coloro che sono in una fase di recupero dopo incidenti o traumi. Ugualmente, per persone anziane denutrite o malnutrite per migliorare l’apporto proteico. E’ utile nella prevenzione delle malattie cardiocircolatorie, dell’ipertensione ed dell’ipercolesterolemia. Ha anche un ruolo positivo come aiuto nei disturbi erettili più semplici.

Altre proprietà dell’arginina

L’arginina ha anche funzione antiossidante, che combatte i fenomeni di invecchiamento dei tessuti. Inoltre, supporta le cellule del sistema immunitario per combattere virus e batteri. Partecipa alla formazione del collagene, una sostanza presente nelle ossa, nella pelle e nei tessuti connettivi. E’ perciò utile in tutte le applicazioni antiage. Anche in caso di stress da cause generiche quali un periodo di sovraccarico lavorativo o familiare, o ritmi di vita troppo intensi, si rivela un valido aiuto.

Arginina economica: i punti di vista

Per fare una buona scelta, dobbiamo cercare di far coincidere le nostre esigenze di integrazione con le preparazioni offerte dal mercato ed i prezzi esistenti. Partiamo allora da alcune delle esigenze di integrazione più comuni.

Arginina economica: lo stress

In caso di stress psicofisico, o di attività sportive amatoriali non troppo intense, una delle scelte migliori può essere quella delle confezioni monodose. Si tratta di flaconcini di liquido già pronti da bere, con arginina associata ad altri componenti quali aminoacidi sinergici. Hanno gusti gradevoli, per lo più alla frutta. Possono essere assunti anche senza acqua, e sono comodi da portare con sé fuori casa. Esistono monodose anche in polvere in bustine, sempre con componenti quali vitamine e sali minerali oltre all’arginina. Facili da sciogliere in acqua ed aromatizzate. Hanno il vantaggio di offrire un’integrazione completa, di poter essere usate con estrema facilità senza timore di sbagliare dosaggio. Sono utili anche per le persone anziane che potrebbero avere difficoltà nell’inghiottire le pastiglie. I costi sono ridotti: 10 euro o meno.

Arginina economica: durante lo sport

In alcune situazioni, è utile assumere l’integratore durante la prestazione sportiva. Pensare di avere con sé tutto il necessario per usare una polvere da diluire non è fattibile. Inoltre in questi casi sono necessari dosaggi maggiori e più completi. La scelta ricade quindi sui piccoli pack di gel, pronti da assumere direttamente dalla confezione. Contengono arginina, talora altri aminoacidi e zuccheri a rapido assorbimento, per fornire all’organismo l’energia di cui ha bisogno in quel momento. Sono presenti talora anche magnesio e potassio per reintegrare ciò che il corpo perde con il sudore, e vitamine. Ogni monopack ha un costo attorno ai due/quattro euro.

Altre situazioni

Nelle situazioni sportive più intense, occorre assumere dosaggi maggiori. Il mercato offre confezioni di arginina in polvere anche molto grandi a qualche decina di euro, ma occorre fare attenzione a vari aspetti. Sia pure con il misurino, prelevare il dosaggio corretto può non essere sempre facile. Se rimane aperta a lungo, la polvere tende ad “impaccarsi” con tutti i problemi del caso. Il sapore può non essere gradevole e va valutato se può essere diluita in acqua oppure anche in altri liquidi. Queste confezioni potrebbero essere utili nel caso di più utilizzatori per uno stesso pacco. Analoghe considerazioni valgono per confezioni grandi di liquido. Offrono il vantaggio di essere già pronte, ma rimane il problema di un dosaggio corretto. Sono anche più scomode da portare con sé fuori casa.

Pastiglie e capsule

L’arginina in capsule si trova in confezioni di contenuto variabile quanto a dosaggio e numero di pastiglie. I prezzi sono talora ottimi, intorno ai 10/20 euro. Sono soluzioni valide sia per lo sport che per problemi circolatori. I barattoli offrono buona facilità di conservazione e prelievo corretto della dose. Va tuttavia valutato quante pastiglie dobbiamo assumere in una giornata prima di capire se la spesa ci va bene. Inoltre, vegetariani e vegani devono fare attenzione all’assenza di componenti di origine animale. I più “nascosti” sono il lattosio, uno zucchero del latte usato per dolcificare, e la gelatina animale usata per rivestire le capsule.

Per scegliere un’arginina economica, non dobbiamo valutare il prezzo in assoluto. Meglio partire dalle nostre esigenze di integrazione e farle corrispondere con prezzi e confezioni del mercato

Conclusioni

Prima di assumere integratori dobbiamo sempre fare attenzione a controindicazioni ed effetti collaterali. E dobbiamo porre ancora maggiore attenzione se acquistiamo qualcosa di “troppo” economico: potrebbe non rispettare standard di sicurezza, che sono imprescindibili per la nostra salute.

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
migliorearginina.it