Come scegliere la migliore arginina per muscoli: consigli e prodotti

Allenamento, palestra, rinforzo muscolare, integratori: quanti non ne hanno mai sentito parlare? Lo sport è una pratica diffusa in Italia, un po’ a tutte le età. Altrettanto lo è l’utilizzo di integratori, con lo scopo di migliorare le proprie prestazioni ed incrementare forza e massa muscolare. Molti sportivi, soprattutto ad alto livello, ne fanno uso. Uno degli integratori più noti in questo campo è l’arginina. Vediamo di conoscere meglio a cosa serve l’arginina per i muscoli.

Arginina per i muscoli: gli integratori

Gli integratori sono una famiglia di sostanze molto vasta. Comprende vitamine, proteine, sali minerali, fibre. Si trovano nei cibi e, se alimentazione e condizioni fisiche sono buone, di solito il corpo umano non ha necessità di assumerne. Tornano utili, invece, se l’alimentazione è carente oppure se il corpo è sottoposto a stress fisici o psichici. Quest’ultimo può essere il caso dello sport, soprattutto se intenso quale quello che serve ad aumentare la massa muscolare. L’arginina per i muscoli può servire allo scopo.

Cos’è l’arginina

L’arginina è un aminoacido, ossia una sostanza che contribuisce a formare le proteine. Le proteine sono i mattoni del corpo umano, sono i costituenti principali dei muscoli ma si trovano anche in molti altri tessuti. In natura, l’arginina si trova nella carne e nel pesce, nelle uova, in latte e derivati. Ma anche nei legumi, nel riso e nella frutta secca.  Durante l’attività sportiva o nelle fasi di recupero dopo incidenti o traumi, i muscoli sono sottoposti ad uno stress più grande. Le richieste di nutrienti sono maggiori. In fase di allenamento gli atleti devono seguire una dieta rigida ed uno stile di vita ferreo. Anche la pressione psicologica è notevole. Tutto ciò rende ragione del fatto che un’integrazione possa essere veramente utile in questi frangenti.

Arginina per i muscoli: come funzionano

I muscoli volontari, o striati, sono quelli che si contraggono dietro comando volontario che parte dal nostro cervello e ci servono per compiere tutti i movimenti. Con l’allenamento, aumentano sia la massa muscolare che la forza. Un allenamento adeguato, ben calibrato sulla singola persona come tempi e come carichi di lavoro, è fondamentale per ottenere buoni risultati. Altrettanto fondamentale è una alimentazione appropriata, che aiuti l’organismo a recuperare tutto quanto perde nelle sedute di allenamento. Deve aumentare la massa muscolare, ma non la massa grassa. La quantità di proteine da assumere ogni giorno varia in base alla singola persona. Dopo l’attività fisica, vi è una sensazione di fatica, talora di dolore muscolare. Ciò è dovuto alle sostanze di scarto che si producono durante l’attività, e che il corpo deve eliminare.

Arginina per i muscoli: la vasodilatazione

La più importante proprietà dell’arginina è la vasodilatazione. Ciò significa che contribuisce ad allargare i vasi sanguigni, migliorando la circolazione del sangue. Durante l’attività sportiva, i muscoli consumano una enorme quantità di sostanze nutrienti e di ossigeno. L’arginina risulta quindi utile per facilitare ai muscoli l’arrivo di tutte le sostanze di cui hanno necessità. Abbiamo visto che questo integratore contribuisce alla formazione delle proteine. Perciò, facilita anche la nascita di nuove fibre muscolari aumentando così volume e forza dei muscoli. Inoltre, l’arginina interviene nella formazione del glucosio e della creatina, altre sostanze utili per l’attività muscolare.

Il defatigamento

Grazie al miglioramento della circolazione sanguigna, l’organismo espelle più facilmente le scorie prodotte. Ma l’arginina ha anche una buona attività antiossidante, che aiuta questi meccanismi di eliminazione e protegge le cellule dall’invecchiamento. Il che significa che aiuta il fisico a recuperare meglio dopo le sedute di allenamento, diminuendo la fatica e riducendo i tempi di recupero.

Arginina per i muscoli: le formulazioni

Una formulazione adatta deve essere facile da assumere ed avere una buona biodisponibilità. Deve avere un dosaggio alto per rispondere alle esigenze importanti di un allenamento. Bisogna assumerla circa una mezz’ora prima dell’allenamento ed eventualmente, in base al dosaggio, anche alla sera. Le formulazioni sportive esistono sia in polvere da diluire in acqua o altro liquido, sia in capsule, sia in liquido già pronto. Esistono anche in monodosi gel, oppure liquido in fiale monodose ad uso orale, già pronte.

I componenti

In alcuni casi, la formulazione prevede solo arginina pura, ad alto dosaggio, per le motivazioni viste sopra. In altri casi, vi è una associazione di più aminoacidi. L’arginina può essere associata a carnitina, beta-alanina, carnosina o altri ancora. La ragione di tali associazioni sta nel fatto che tutte queste sostanze concorrono ad una migliore performance muscolare. Un’altra associazione utile, forse anche di più, è quella che prevede l’arginina con potassio, magnesio, zinco, vitamina C e le vitamine del gruppo B. Potassio e magnesio servono a reintegrare il patrimonio salino disperso con il sudore. Zinco e vitamina C aiutano il sistema immunitario, mentre le vitamine del gruppo B sono fondamentali per il metabolismo di proteine e zuccheri.

Se l’arginina è associata a minerali e vitamine, fornisce ai muscoli un range più ampio di sostanze utili al recupero dopo sforzo

Arginina e sport: perché associare

Queste associazioni hanno quindi lo scopo di fornire al fisico un insieme completo di sostanze necessarie a sostenere lo sforzo. Ricordiamo che in situazioni di grande impegno fisico e psichico anche il fegato ed il sistema immunitario sono impegnati più del consueto. L’associazione tra arginina e queste sostanze ha lo scopo di aiutare anche la detossificazione dell’organismo, e la sua difesa contro lo stress provocato da una attività molto impegnativa. Si tratta di prodotti creati con una visione più completa dell’organismo umano e del suo funzionamento.

Conclusioni

Qualunque siano la formulazione e la composizione scelta, è importante sapere che l’arginina, come ogni integratore, ha anche controindicazioni ed effetti collaterali. Interagisce negativamente con vari farmaci modificandone l’effetto, e non deve essere assunta in alcune condizioni fisiche o malattie. Il fatto che si tratti “solo” di un integratore non deve trarre in inganno. Se ha un’azione sul nostro corpo, questa azione può essere utile o dannosa. Per essere certi di sfruttare tutti i suoi benefìci e non andare incontro a problemi, è utile il confronto con un medico. E, prima di acquistarla, bisogna considerare con attenzione anche tutti gli aspetti pratici. Possibilità di assunzione fuori casa, disponibilità di liquidi, sapore gradevole o meno, necessità di rispettare i protocolli indicati sono fattori che concorrono al risultato migliore.

Laura Daveggia è nata nel 1962 a Venezia, città in cui vive. Amante di musica classica, lettura e scrittura, ha pubblicato diversi articoli, sia online che cartacei, e due libri. Per breve periodo ha collaborato con Metropolitan Magazine e Fidelity House. Attualmente collabora con il blog “The Web Coffee” e con la rivista “Profilo Salute”.

Back to top
menu
migliorearginina.it